Profilo  |  Staff  |  Partners & Links  |  Contatti  |  Area Riservata  

Follow us          

Thailandia

Terra misteriosa ed affascinante

GEOGRAFIA
Il Regno della Thailandia è formato da due ampie aree geografiche, una vasta porzione a nord e una più piccola a sud che si estende  nella penisola di Malacca. La Thailandia confina con il Myanmar (Birmania) a ovest, con il Laos a nord e nord-est, con la Cambogia a sud-est, con il Golfo della Thailandia e con la Malesia a sud.

I suoi 2.710 km di coste sono bagnati ad ovest dal Mar delle Andamane (Oceano Indiano) e a est dal Golfo del Siam a sua volta contiguo al Mar Cinese Meridionale.

I rilievi montuosi della parte occidentale del paese lasciano il posto, man mano che si scende verso sud, alla foresta pluviale, particolarmente fitta nella penisola di Malacca dove esistono anche  aree coperte da mangrovieti.

Il fiume Mekong segna il confine della Thailandia con il Laos mentre il Menam (Chao Phraya) raccoglie le acque provenienti dalla zona pedemontana, bagnando le ampie e fertili pianure per poi sfociare nel Golfo di Thailandia.

PARCHI NAZIONALI
Consapevole del fatto che la bellezza naturale del paese rappresenta una delle principali attrattive turistiche e risorse economiche del paese, il governo ha intensificato gli sforzi per proteggere le aree naturali ed accrescere il territorio destinato ai parchi nazionali.
Le aree protette in Thailandia ricoprono oggi il 14% circa della superficie terrestre e marina del paese, una tra le più alte percentuali al mondo. La Thailandia vanta 112 fra parchi nazionali e aree protette oltre a circa un migliaio di zone in cui vige il divieto di caccia, destinate a riserve naturali, giardini botanici e arborei.

Il parco di Khao Yai si estende su oltre 2.000 Kmq a nord-est di Bangkok, includendo foreste pluviali, decidue e sub-montane, oltre a savane e praterie. Ricco di corsi d'acqua e cascate, esso ospita molti elefanti e la maggior parte delle specie di mammiferi, oltre a una nutrita colonia buceri, uccelli tipici di queste zone.

Il parco nazionale di Kaeng Krachan, assai esteso (3.000 Kmq circa), include ambienti naturali molto vari come foreste pluviali, praterie, savane, montagne, che costituiscono l'habitat ideale per molte specie animali, tra cui 40 specie di grossi mammiferi tra i quali: la tigre, l’elefante, l'orso asiatico, il gibbone, il cervo e il gaur.

Incluse nei parchi nazionali, vi sono 19 riserve marine, destinate alla protezione di zone costiere, insulari e di mare aperto. Le Isole Similan, nel mare delle Andamane (parco nazionale marino dal 1982), sono meta ambita di subacquei e snorkelisti per la bellezza dell'ambiente sottomarino. Le Isole Surin, più selvagge e meno conosciute delle Similan rappresentano un altro luogo molto piacevole per le attività subacquee. In generale tutte le isole e gli arcipelaghi del Mare delle Andamane dalle Tarutao a sud quasi al confine con la Malesia, alle isole di Trang, alle isole di Lanta, alle isole della zona di Krabi, alle isole di Phi Phi, alle isole della baia di Phang Nga, alle isole intorno a Phuket, fino alla mitica Richelieu Rock ed oltre fino all’Arcipelago delle Mergui in Myanmar, sono tutti luoghi bellissimi (per lo più ignorati dal grande turismo), che attirano  amanti della natura, velisti e soprattutto subacquei. Il modo migliore per visitare questi luoghi è senza dubbio imbarcasi per una crociera, si potrà così usufruire dei migliori punti d’immersione e dei paesaggi naturali più integri e incontaminati di questo meraviglioso mare.

La Thailandia è una terra dai forti contrasti paesaggistici con  spettacolari scenari naturali in cui i diversi popoli continuano a tramandare la loro cultura, i propri stili di vita e le loro  tradizioni ancestrali rimaste immutate nel tempo.
Si possono distinguere tre diversi tipi di ecosistemi: a nord una regione montuosa coperta da selvagge e lussureggianti foreste; al centro pianure alluvionali solcate dal Mekong e dal Chao Praya, con un fertile territorio coperto  prevalentemente da risaie dove i bufali aiutano i contadini nel loro faticoso lavoro e zone con una flora rigogliosa in cui prosperano alberi della gomma e piante tropicali che producono abbondanti frutti esotici (cocchi, banani, ananas e mango); lungo le coste la fitta giungla e i mangrovieti; a sud dolci colline, contornate da spiagge bianchissime lambite da acque trasparenti e fondali meravigliosi caratterizzati da formazioni coralline popolate da coloratissime specie di pesci tropicali, tartarughe marine, squali leopardo e  talvolta squali balena.

Ad arricchire tutto questo vi sono l’ospitalità e la gentilezza del popolo thailandese per il quale il rispetto ed il sorriso verso il prossimo sono una filosofia di vita.

Altre destinazioni

Scarica catalogo

Newsletter

IscrivitiCancellati

Accetto informativa sulla privacy