Informazioni di viaggio


GEOGRAFIA MALDIVE
Le isole Maldive costituiscono un doppio allineamento di grandi atolli a faro allungato in senso longitudinale. L’arcipelago è situato nell'Oceano Indiano, quasi interamente a nord dell'equatore. La catena di atolli giace tra 7°6’30” di latitudine nord e 0°41’48” di latitudine sud e tra 72°32’30” e 73°45’54” di longitudine est.
Le Maldive sono formate da 26 unità, tra atolli e isole oceaniche, che si estendono in direzione nord-sud per circa 764 km e in direzione est-ovest per circa 128 km. L’arcipelago dista circa 595 km dall’India in direzione nord, circa 670 km dallo Sri Lanka in direzione nord-ovest e circa 550 km dalle Isole Chagos in direzione sud.

Gli atolli comprendono in totale 1192 isole coralline coperte da vegetazione, di cui solo 202 sono abitate. Ogni isola è circondata da un reef che delimita una laguna interna più o meno grande.

Complessivamente, all’interno degli atolli, vi sono numerosissimi reef (prevalentemente circolari ma anche di varia forma) e circa 800 banchi di sabbia privi di vegetazione, il cui numero è in continua evoluzione, alcuni scompaiono ed altri si formano e si accrescono per l’azione naturale delle correnti e delle onde, diventando nel tempo vere e proprie isole.
E’ sempre esistita una discrepanza circa il numero totale di isole maldiviane, poiché vengono considerate isole solo quelle coperte da vegetazione. Se si considerassero anche i banchi e le lingue di sabbia prive di piante, il numero totale raggiungerebbe le 2.000 unità.

Il territorio maldiviano occupa una superficie totale di circa 90.000 kmq.
Gli atolli sono identificati con una doppia nomenclatura, secondo le lettere dell’alfabeto dhivhei e con un nome popolare usato dai Maldiviani.
Da un punto di vista amministrativo, le Maldive, vengono raggruppate in 19 atolli.

Gli atolli sono costituiti da scogliere madreporiche circolari che racchiudono una laguna interna di dimensione variabile (in alcuni casi fino a 70/80 km di diametro), comunicante con l’oceano tramite uno o più canali chiamati “pass” (in dhivehi “kandu”), che permettono il ricambio delle acque interne con forti correnti sia in entrata sia in uscita. La parola atollo (“atoll” in inglese) deriva proprio dalla parola dhivhei “atholhu”. Gli atolli possono contenere da una a decine o perfino centinaia d’isole coralline poggiate su basamenti di roccia calcarea e corallina, formatisi in tempi geologici con le variazioni del livello dei mari e/o a causa della subsidenza di montagne o vulcani, oltre in certi casi all’influsso di fenomeni carsici. Le isole, formatesi a causa dell’erosione di coralli morti, con conseguente accumulo di sabbie e frammenti di varia pezzatura, possono essere situate sia lungo la barriera degli atolli, sia nella parte centrale delle lagune.

La capitale è Male, unica realtà urbana considerabile tale esistente alle Maldive, situata nell'atollo di Male Nord.
L’aeroporto internazionale di Hulhule è ubicato nell’isola di fronte alla capitale a soli 10 minuti di barca dalla capitale o attraversando il ponte inaugurato nel settembre 2018.

Sottomarino a Malè: Possibilità di escursioni con il sottomarino "Whale Submarine" a Malè, per far viviere una fantastica avventura anche a chi non pratica l'attività subacquea.
Per maggiori informazioni scriveteci info@albatrostopboat.com

INFORMAZIONI UTILI PRIMA DI PARTIRE
Documenti necessari per l'ingresso nel Paese
Passaporto: necessario, la cui validità residua deve essere almeno di un mese dopo il previsto rientro in Italia oppure, in casi di viaggio aereo via Dubai (Emirati Arabi Uniti) o via Doha (Quatar), sei mesi dalla data del rientro (ciò per disposizioni delle autorità dei paesi di transito). Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso il Consolato onorario del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Il Dipartimento dell`Immigrazione delle Maldive ha reso noto che a partire dal 5 gennaio 2016, é necessario il possesso del passaporto elettronico per poter entrare nel Paese (in Italia, passaporti emessi dal 1° Novembre 2006). Ai passeggeri che viaggiano con un documento di vecchio tipo potrà essere pertanto rifiutato l`ingresso nel Paese.Non è richiesto nessun visto per entrare alle Maldive.

"Dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano devono essere muniti di documento di viaggio individuale. Pertanto, a partire dalla predetta data i minori, anche se iscritti sui passaporti dei genitori in data antecedente al 25 novembre 2009, devono essere in possesso di passaporto individuale. Al fine di agevolare l’espatrio dei cittadini minori in questione e sventare il pericolo di espatri illegali degli stessi per conto di terzi, dal 2010 è prevista la possibilità di chiedere, agli Uffici competenti a rilasciare il documento, che i nomi dei genitori vengano riportati sul passaporto. Qualora tale indicazione non dovesse essere presente, prima di intraprendere il viaggio si consiglia di munirsi di un certificato di stato di famiglia o di estratto di nascita del minore da esibire in frontiera qualora le autorità lo richiedano. Fino al compimento dei 14 anni i minori italiani possono espatriare a condizione che viaggino accompagnati da almeno un genitore o da chi ne fa le veci oppure che venga menzionato sul passaporto, o su una dichiarazione di accompagnamento rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione ai sensi dell’articolo 3, lettera a) della legge 21 novembre 1967, n. 1185, e vistata da un’autorità competente al rilascio (Questura in Italia, ufficio consolare all’estero), il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui i minori medesimi sono affidati.
Per tutte le informazioni aggiornate vi invitiamo a consultare anche il sito www.viaggiaresicuri.it del Ministero degli Esteri e della polizia di stato www.poliziadistato.it

DOGANA
I controlli doganali sono molto severi ed è tassativamente vietato introdurre nel paese, alcolici, carni e insaccati di maiale, droghe, pubblicazioni pornografiche e i fucili per la pesca subacquea

NORME SANITARIE
Nessuna vaccinazione

LINGUA
Si parla il Dhivehi e l'inglese ma è facile trovare lo staff a bordo delle barche o nei villaggi di gestione italiana che parla italiano

MONETA
La Rufiyaa

FUSO ORARIO
3/4 ore in più rispetto all'Italia dipendentemente dall'ora legale.

PER TELEFONARE
Per telefonare in Italia dalle Maldive si compone il prefisso internazionale 0039, seguito dal prefisso della città e dal numero del portatile; dall'Italia 00960.
Tutta l'area turistica delle Maldive è coperta da sistema GSM.

PERIODO MIGLIORE
Il clima delle Maldive è tropicale, con temperature che oscillano dai 26 ai 32 gradi con due stagioni monsoniche: una secca e molto ventilata tra novembre ed aprile, ed una più umida da maggio a ottobre. L'arcipelago non è interessato da correnti cicloniche e quindi si può visitare in ogni periodo dell'anno.

ABBIGLIAMENTO
Sono consigliati abiti di cotone, costumi da bagno, cappello e indispensabili gli occhiali da sole.

PRIMA DI PARTIRE...
Ecco alcune informazioni che possono essere utili a chi si appresta a prenotare e ad intraprendere un viaggio, al fine di evitare quelle che possono essere considerate “delle brutte sorprese..:”

ALBERGHI
Nella quasi totalità dei casi le camere vengono assegnate dopo le ore 14:00 e devono essere rilasciate, il giorno previsto per la partenza, entro le ore 10:00. Qualora i voli per voi previsti arrivino / partano in orari differenti sarà nostra cura proporvi sistemazioni immediate e/o rilasci posticipati delle camere (a seconda del caso) che però prevedono quasi sempre il pagamento di un supplemento. In alcuni casi la sistemazione immediata per arrivi al mattino presto prevedono il pagamento dalla notte precedente.
Se prenotate una camera tripla, quasi sempre vi verrà proposta una camera doppia con aggiunta di una brandina. E’ sconsigliata quindi questa sistemazione nel caso di tre adulti.

CROCIERE
La sistemazione in crociera è prevista in cabina doppia in condivisione. La sistemazione in cabina singola è su richiesta e a pagamento. In barca è possibile richiedere la condivisione con altro ospite senza dover pagare il supplemento per la cabina singola. Le crociere prevedono, la pensione completa e, laddove previsto, le immersioni, la pesca e le escursioni. In molti casi sono previste anche acqua e/o altri tipi di bevande. L’itinerario fornito può essere indicativo, ma in via definitiva viene sempre stabilito prima della partenza con il capobarca in accordo con le richieste degli ospiti ed in base alle condizioni meteo marine ed alla possibilità di effettuare le immersioni ed il programma migliore.

PIANO PASTI
Le quote indicate escludono quasi sempre le bevande e, in ogni caso, qualora così non fosse, viene chiaramente specificato. L’acqua minerale, il tea e il caffè sono generalmente inclusi durante le crociere, ma consigliamo in ogni caso di verificare per ogni proposta il dettaglio servizi riportato. Per “mezza pensione” si intende che oltre la prima colazione, è inclusa la cena nel ristorante indicato dall’albergo. Servizi e/o ristoranti differenti possono dare luogo ad un addebito.

TASSE AEROPORTUALI
Le tasse aeroportuali e gli adeguamenti carburante sono soggetti a variazioni definite dai singoli vettori e dalle autorità aeroportuali, anche in base all’andamento dei cambi valutari nonché del costo del carburante. I “fuel surcharge” (adeguamenti carburante) possono variare senza preavviso e frequentemente e non sono in alcun modo contenibili da parte dell’organizzatore del viaggio che ha funzione unica, in questo caso, di tramite.
Le tasse aeroportuali sono comunicate al cliente in via informativa sia al momento del preventivo che della formalizzazione del viaggio attraverso il contratto nella misura in cui appaiono indicativamente in quel momento. Tuttavia, poiché sono in continua variazione, le stesse possono variare fino al momento del saldo ed integrazioni possono essere richieste fino a 21 giorni prima la data della partenza. L’unica maniera sicura per evitare ulteriori aumenti e bloccare queste tasse è l’emissione dei biglietti (quando si tratta di voli di linea) per cui è richiesto il saldo indipendentemente dagli acconti dovuti per la prenotazione del viaggio stesso.

Possono esistere inoltre delle tasse locali che verranno indicate come da regolare direttamente sul posto.
Per le Maldive: con voli charter la tassa aeroportuale generalmente è compresa nel prezzo del volo.

VIAGGIARE SICURI
Poiché lo scenario politico, sanitario, meteorologico mondiale è sempre in costante movimento, quando si decide di intraprendere un viaggio può essere d’aiuto visitare il seguente sito molto interessante in maniera di informazione e sicurezza:
www.viaggiaresicuri.it - in collaborazione tra l’ACI ed il Ministero Affari Esteri –

Contiene importanti informazioni ufficiali per viaggiare in oltre 200 Paesi del mondo, circa il cima, visti e valuta, sanità, sicurezza, viabilità.
Qualora lo desideriate i nostri uffici sono a vostra disposizione per assistervi al riguardo.

DA SAPERE….
Ogni Paese ha le proprie caratteristiche, peculiarità, tradizioni che è bene conoscere prima di intraprendervi una vacanza, anche per evitare eventuali spiacevoli sorprese.
Per aiutarvi in ciò, in ogni sezione dedicata alle singole destinazioni, cercheremo di indicare in maniera sintetica alcune caratteristiche del Paese trattato.

SOS NATURA
Un trattato internazionale, la Convenzione di Washington (aderiscono 115 Paesi tra cui l’Italia) vietano l’importazione di qualsiasi prodotto di avorio o comunque ricavati dagli elefanti, pelli di felini maculati e striati, gusci o prodotti di tartaruga, uccelli e scimmie, coralli, molte piante tra cui orchidee e cactus selvatici. Per altre specie occorre una speciale autorizzazione.
Il WWF ed il Fondo Mondiale per la Natura hanno lanciato uno slogan “Non comprate souvenir che costano la vita agli animali” contro il commercio illegale di specie in via di estinzione e l’acquisto di prodotti da essi derivati.

PEDOFILIA
LA LEGGE ITALIANA PUNISCE CON LA RECLUSIONE I REATI CONCERNENTI LA PROSTITUZIONE E LA PORNOGRAFIA MINORILE, ANCHE SE COMMESSI ALL’ESTERO.(comunicazione obbligatoria ai sensi dell’art. 1, legg. 38 del 06/02/06).

 

 

Seguici su