Ti aiutiamo a scegliere la tua vacanza:

LE PAROLE NON BASTANO A DESCRIVERE QUESTO PARADISO
CHE NON DELUDE MAI LE ASPETTATIVE DI CHI CERCA MARE E NATURA INCONTAMINATI.


Al confine tra Terra, Cielo e Mare: un viaggio alle Maldive ti porterà  in un paradiso di acqua turchese, spiagge di sabbia bianca e
panorami mozzafiato.

Le Maldive sono davvero uno dei paradisi terrestri che vale assolutamente la pena di vedere almeno una volta nella vita.

Se si cerca un luogo che regali un'esperienza di pace e benessere, non si può che pensare alle Maldive.

Queste isole dell'Oceano Indiano sono un autentico Eden: chi ci arriva non vuole più ripartire e sogna già di tornarci.

 

Cenni storici e geografici:


Le isole Maldive costituiscono un doppio allineamento di grandi atolli a faro allungato in senso longitudinale. L’arcipelago è situato nell'Oceano Indiano, quasi interamente a nord dell'equatore. La catena di atolli giace tra 7°6’30” di latitudine nord e 0°41’48” di latitudine sud e tra 72°32’30” e 73°45’54” di longitudine est.
Le Maldive sono formate da 26 unità, tra atolli e isole oceaniche, che si estendono in direzione nord-sud per circa 764 km e in direzione est-ovest per circa 128 km. L’arcipelago dista circa 595 km dall’India in direzione nord, circa 670 km dallo Sri Lanka in direzione nord-ovest e circa 550 km dalle Isole Chagos in direzione sud.

Gli atolli comprendono in totale 1192 isole coralline coperte da vegetazione, di cui solo 202 sono abitate. Ogni isola è circondata da un reef che delimita una laguna interna più o meno grande.

Complessivamente, all’interno degli atolli, vi sono numerosissimi reef (prevalentemente circolari ma anche di varia forma) e circa 800 banchi di sabbia privi di vegetazione, il cui numero è in continua evoluzione, alcuni scompaiono ed altri si formano e si accrescono per l’azione naturale delle correnti e delle onde, diventando nel tempo vere e proprie isole.
E’ sempre esistita una discrepanza circa il numero totale di isole maldiviane, poiché vengono considerate isole solo quelle coperte da vegetazione. Se si considerassero anche i banchi e le lingue di sabbia prive di piante, il numero totale raggiungerebbe le 2.000 unità.

Il territorio maldiviano occupa una superficie totale di circa 90.000 kmq.
Gli atolli sono identificati con una doppia nomenclatura, secondo le lettere dell’alfabeto dhivhei e con un nome popolare usato dai Maldiviani.
Da un punto di vista amministrativo, le Maldive, vengono raggruppate in 19 atolli.

Gli atolli sono costituiti da scogliere madreporiche circolari che racchiudono una laguna interna di dimensione variabile (in alcuni casi fino a 70/80 km di diametro), comunicante con l’oceano tramite uno o più canali chiamati “pass” (in dhivehi “kandu”), che permettono il ricambio delle acque interne con forti correnti sia in entrata sia in uscita. La parola atollo (“atoll” in inglese) deriva proprio dalla parola dhivhei “atholhu”. Gli Atolli possono contenere da una a decine o perfino centinaia di isole poggiate  su reef corallini, formatisi  in tempi geologici con le variazioni del livello dei mari e/o a causa della subsidenza di montagne e vulcani.

Le isole, formatesi a causa dell’accumulo di  sabbie e frammenti corallini di varia pezzatura, possono essere situate sia lungo il perimetro degli atolli, sia nella loro parte centrale.

La capitale è Malé, unica realtà urbana considerabile tale esistente alle Maldive, situata nell’atollo di Male Nord. 

L'Aeroporto Internazionale, Velana INT. Airport, precedentemente conosciuto come Aeroporto Internazionale di Malé è ubicato nell’isola di fronte alla capitale a soli 10 minuti di barca o attraversando il bellissimo ponte inaugurato nel settembre 2018. 

Scopri i nostri itinerari:

Yachts & Imbarcazioni


Crociere a tema


Esperienze


Hotels & Resort


Guest House & B&B

Seguici su